ottobre 2016


Greece(Metaixmio) Anna
Niccolò Ammaniti
Metaixmio (Grecia)

La casa editrice Metaixmio pubblica in Grecia Anna, l’ultimo romanzo di Niccolò Ammaniti, tradotto in greco da Demetra Dotsi. Anna è stato pubblicato o è in corso di pubblicazione in oltre 10 lingue.


ottobre 2016


Italy (Einaudi Stile Libero) – L'estate fredda
Gianrico Carofiglio
Einaudi Stile Libero - Dal 25 ottobre in libreria

Siamo nel 1992, tra maggio e luglio. A Bari, come altrove, sono giorni di fuoco, fra agguati, uccisioni, casi di lupara bianca. Quando arriva la notizia che un bambino, figlio di un capo clan, è stato rapito, il maresciallo Pietro Fenoglio capisce che il punto di non ritorno è stato raggiunto. Adesso potrebbe accadere qualsiasi cosa. Poi, inaspettatamente, il giovane boss che ha scatenato la guerra, e che tutti sospettano del sequestro, decide di collaborare con la giustizia. Nella lunga confessione davanti al magistrato, l’uomo ripercorre la propria avventura criminale in un racconto ipnotico animato da una forza viva e diabolica; da quella potenza letteraria che Gadda attribuiva alla lingua dei verbali. Ma le dichiarazioni del pentito non basteranno a far luce sulla scomparsa del bambino. Per scoprire la verità Fenoglio sarà costretto a inoltrarsi in quel territorio ambiguo dove è piú difficile distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Ambientato al tempo delle stragi di Palermo, L’estate fredda offre uno sguardo pauroso sulla natura umana, ma ci regala anche un protagonista di straordinaria, commovente dignità. E, alla fine, un inatteso bagliore di speranza.



Mazzucco-Io-sono-con-te-cover
Melania G. Mazzucco
Einaudi - Dal 25 ottobre in libreria

Io sono con te è uno di quei romanzi – pochi, preziosi – capaci di cambiare lo sguardo di chi legge.”
Benedetta Tobagi, la Repubblica

Brigitte arriva alla stazione Termini un giorno di fine gennaio. Addosso ha dei vestiti leggeri, ha freddo, fame, non sa nemmeno bene in che Paese si trova. È fuggita precipitosamente dal Congo, scaricata poi come un pacco ingombrante. La stazione di Roma diventa il suo dormitorio, la spazzatura la sua cena. Eppure era un’infermiera, madre di quattro figli che ora non sa nemmeno se sono ancora vivi. Quando è ormai totalmente alla deriva l’avvicina un uomo, le rivolge la parola, le scarabocchia sul tovagliolo un indirizzo: è quello del Centro Astalli, lí troverà un pasto, calore umano e tutto l’aiuto che le serve. Di fatto è un nuovo inizio, ma è anche l’inizio di una nuova odissea. Io sono con te è un libro raro e necessario per molte ragioni: è la storia di un incontro e di un riconoscimento, di un calvario e una rinascita, la descrizione di un’Italia insieme inospitale e accoglientissima, politicamente inadeguata e piena di realtà e persone miracolose. Melania Mazzucco si è messa in gioco a ogni pagina come essere umano e come scrittrice, scegliendo una forma flessibile e nuova, esatta, personale, carica di un’emozione trattenuta e dirompente. Se in Vita aveva narrato l’epopea dell’emigrazione italiana, ora ribalta la prospettiva: guardando negli occhi questi uomini e queste donne, specchiandoci nelle loro storie, non potremo non riconoscere l’energia disperata che ci accomuna tutti, quando la vita ci ha travolti e tentiamo di rimetterci in piedi. Keep Reading



cop
Paola Mastrocola
Einaudi Stile Libero - Dal 18 ottobre in libreria

I miti sono quel che resta dopo la dimenticanza, la rovina, il tempo che passa. Per questo sono eterni, perché sono al fondo di noi. Paola Mastrocola ha trovato una misura miracolosa per raccontarci una volta ancora queste storie infinite: nelle sue pagine la ricchezza e la leggerezza s’incontrano per la gioia pura del lettore, parlando in fondo dell’amore e basta. L’amore per un uomo, una donna, un fiume, una stella. La nostra porzione illuminata, il punto in cui alla nostra vita tocca ancora una parte del divino. L’amore per il mondo, cosí com’è. Dentro ogni storia c’è una domanda, che va dritta al cuore. In quale forma dobbiamo amare? E la bellezza si può rapire? Si può, amando, non conoscere l’amore? E quanto conta una promessa? E perché a una certa età che chiamiamo giovinezza abbiamo voglia di non concederci a nessuno, e giocare, e stare a mezz’aria, in volo? Le domande pungolano il mito, lo piegano a parlare da sé. Il racconto seduce con la sua forza, muovendosi con naturalezza dal passato al presente, in un tempo indifferenziato, inanellando dialoghi senza virgolette, parole che restano nell’aria. Storie che si richiamano e si inseguono, componendo un unico romanzo. L’amore, come lo raccontano i Greci, è struggente. Non è un sentimento, è di piú: è la forza che lega insieme il tutto, il nodo che ci stringe, il cielo che ci sovrasta: ciò che ci determina, ci toglie la libertà ma ci dà senso, ci eleva, nutre la nostra piú profonda sostanza di esseri umani transitori, così attaccati alla vita, così amanti… Perciò, tornare a raccontare quelle storie è come riavvicinarsi a un mondo in cui ogni cosa aveva un’anima, e poteva accadere che gli dèi s’innamorassero di noi.

Michela Murgia recensisce L’amore prima di noi a Quante storie, Rai 3
Mastrocola-Murgia-rai-3-frame



Caroli Museo dei capricci Electa cover
Flavio Caroli
Mondadori Electa - Dal 25 ottobre in libreria

Chiunque abbia letto un libro di Flavio Caroli o ne abbia ascoltato una lezione o una conferenza o, ancora, abbia avuto il privilegio di farsi raccontare qualche aneddoto a proposito di uno qualsiasi dei quadri della sua collezione privata sa quanto il professore abbia sempre tratto piacere dall’arte. Puro godimento il suo anche quando l’arte l’ha raccontata davanti a una telecamera come sanno bene i telespettatori di “Che tempo che fa” che per undici anni hanno a loro volta “goduto” delle sue appassionate lezioni di storia dell’arte. Appare assolutamente logico dunque che a questo punto della sua carriera di storico dell’arte, o meglio di uomo che trae piacere dall’arte, Caroli si permetta un acuto divertissement: un libro che raccoglie e illustra in un museo strutturato in trenta sale tematiche (dall’erotismo ai misteri dell’arte, dal cibo all’amore, dalle stagioni al volto delle città, dall’amore all’arte nel cinema, dalle stagioni allo scorrere del tempo…) 200 capolavori da rubare, la collezione ideale di un amico immaginario, soprannominato “l’Innamorato”. Quale altro nome poteva del resto dare il professore all’alter ego di se stesso, profondo conoscitore e pertanto attento collezionista e intelligente divulgatore di capolavori di ogni tempo?

Flavio Caroli ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, Rai Tre
Caroli fazio 2016 frame



Poland (Sonia Draga) – Blask
Margaret Mazzantini
Sonia Draga (Polonia)

Dopo Venuto al mondo e Nessuno si salva da solo, la casa editrice Sonia Draga arricchisce il suo catalogo con un nuovo titolo di Margaret Mazzantini, Splendore. Il romanzo è stato tradotto in polacco da Lucyna Rodziewicz-Doktór ed intitolato Blask.



Germany (Goldmann, paperback) – Am Abgrund aller Dinge
Gianrico Carofiglio
Goldmann (Germania)

La casa editrice Goldmann del gruppo Random House propone in edizione tascabile Am Abgrund aller Dinge di Gianrico Carofiglio, traduzione tedesca de Il bordo vertiginoso delle cose. Il romanzo è tradotto da Verena v. Koskull.



Mastrocola Che animale sei centauria 2016
Paola Mastrocola
Centauria - Dal 15 al 21 ottobre in edicola

Dal 15 ottobre per una settimana in edicola Centauria propone Che animale sei? di Paola Mastrocola. Il libro fa parte della collana Grandi autori per giovani lettori, l’iniziativa editoriale di Centauria che raccoglie i racconti per ragazzi scritti dai migliori autori della letteratura contemporanea. Un’ottima occasione per i ragazzi per conoscere gli straordinari gli personaggi di questa favola d’autore.



Molesini-Nonna-vudu-BUR-2016-cover
Andrea Molesini
Bur Ragazzi - Dal 13 ottobre in libreria

Nonna Vudù era un concentrato di U. A U erano il suo collo, il viso, le caviglie, le babbucce, i pensieri. Quando starnutiva, dal suo naso all’insù usciva uno spruzzo a forma di U. Non era molto alta – le U non lo sono mai – e non era nemmeno molto veloce, ma aveva gli occhi svelti e svelti erano i suoi pensieri. Una storia così, lo si può ben capire, non era fatta per starsene a lungo lontano dal cielo stellato e dalla luna. Nonna vudù e la congiura delle zie viene riproposto in una nuova edizione BUR con le illustrazioni di Aurora Cacciapuoti.



Rea_Nostalgia_cover
Ermanno Rea
Feltrinelli - Dal 13 ottobre in libreria

Felice Lasco torna a Napoli, nel rione Sanità, dopo quarantacinque anni trascorsi fra Medio Oriente e Africa. La madre sta morendo e lui la accudisce fino all’ultimo con tardiva ma amorosa pazienza. Poi, invece di tornare al Cairo dove lo aspetta l’amata compagna, Felice sembra obbedire al richiamo delle radici e di un destino, e resta. Resta perché in attesa dell’incontro fatale con Oreste, noto ormai come delinquente incallito. Felice racconta a un medico dell’ospedale San Gennaro dei Poveri e a don Luigi Rega, prete combattivo e maieuta, la sua storia. Ha diciassette anni, fiero della sua Gilera e della sua amicizia con Oreste Spasiano, detto Malommo, compagno di sortite per i vicoli e di piccoli scippi. Poi, imprevedibile, il delitto di un usuraio. Oreste gli sfonda la testa. Felice è agghiacciato, non tradisce l’amico ma si chiude in un silenzio pieno di angoscia finché uno zio non lo porta con sé a Beirut, dove comincia una nuova vita. Ora, dopo tanto tempo, Felice si espone alla sofferta bellezza della sua città, alla disperazione e anche al formicolare di speranze che agitano il Rione Sanità, illuminato dal testardo operare di don Rega. Come da copione, però, Oreste attende Felice perché in realtà alla Sanità il Male lavora anche contro la Storia. E non c’è riscatto veramente possibile.
Un’opera magistrale nella quale Ermanno Rea intreccia la lucidità del reale e la sensibilità drammatica della tragedia sociale. Un omaggio alla Napoli malavitosa e ribelle del Rione Sanità, ai suoi eroi, alle sue vittime. L’ultima, straordinaria eredità di Ermanno Rea. Leggi la rassegna stampa



Albania (Albas) -Vita
Melania G. Mazzucco
Albas (Albania)

Vita, il romanzo di Melania G. Mazzucco vincitore del premio Strega 2003 e pubblicato in oltre 27 paesi nel mondo, esce ora in Albania per i tipi di Albas. La traduzione è a cura di Mimoza Hyza.



France (10-18 paperback) – Personne ne se sauve tout seul
Margaret Mazzantini
10-18 (France)

Esce in una nuova edizione paperback per i tipi di 10-18 Personne ne se sauve tout seul, traduzione francese di Nessuno si salva da solo di Margaret Mazzantini. La traduzione è di Delphine Gachet.