Carlo VerdelliCarlo Verdelli
è nato a Milano nel 1957. Giornalista, inizia alla Mondadori: Duepiù, Panorama Mese ed Epoca, di cui diventa vicedirettore. Nel 1994 dirige Sette, il magazine del Corriere della Sera, poi passa al quotidiano come vicedirettore. Si dimette nel 2004 e va a Vanity Fair che dirige fino al 2006, vincendo il Premiolino. Poi, la guida de La Gazzetta dello Sport, dove stabilisce il record italiano di vendite di un quotidiano (2 milioni di copie) con il titolo “Tutto vero” per la vittoria dell’Italia ai Mondiali di calcio 2006. Dal 2010 a metà 2012 è vice presidente editoriale esecutivo di Condé Nast. Dal 2013 al 2016 è firma di Repubblica. Nel 2016 gli viene affidata la direzione editoriale per l’offerta informativa della Rai. I sogni belli non si ricordano (Garzanti 2014) è il suo primo libro.

I sogni belli non si ricordano su Garzanti.it
I sogni belli non si ricordano, la rassegna stampa

· · · ◊ ◊ ◊ · · ·