Lisa Ginzburg ha pubblicato i romanzi Desiderava la bufera (2002), Per amore (2016, Au pays qui te ressemble, 2019), Cara pace (2020, candidato al premio Strega 2021, Premio Chianti 2021, in corso di traduzione in Brasile, Francia, Germania); le raccolte di racconti Colpi d’ala (2006, Premio Teramo 2007) e Spietati i mansueti (2016, Premio Renato Fucini 2017); i memoirs Malia Bahia (2007), Buongiorno mezzanotte, torno a casa (2017) e Pura invenzione. Dodici variazioni su Frankenstein di Mary Shelley (2018); le biografie Anita. Storia di Anita Garibaldi (2005) e Jeanne Moreau. La luce del rigore (2021). Collabora con Avvenire, Gazzetta del Mezzogiorno, Il Foglio e Nazione indiana. Vive e lavora tra Roma e l’Umbria.

* * *

Lisa Ginzburg has published the novels Desiderava la bufera (2002), Per amore (2016, Au pays qui te ressemble, 2019), Cara pace (2020, candidate for the Strega Prize 2021, Chianti Prize 2021, currently being translated in Brazil, France, Germany); the short story collections Colpi d’ala (2006, 2007 Teramo Prize) and Spietati i mansueti (2016, 2017 Renato Fucini Prize); the memoirs Malia Bahia (2007), Buongiorno mezzanotte, torno a casa (2017) and Pura invenzione.Dodici variazioni su Frankenstein di Mary Shelley (2018); the biographies Anita. La storia di Anita Garibaldi (2005) and Jeanne Moreau. La luce del rigore (2021). She is a contributor to Avvenire, Gazzetta del Mezzogiorno, Il Foglio and Nazione indiana. She lives and works between Rome and Umbria.

 

· · · · · ·

Per una migliore esperienza di navigazione il nostro sito fa uso di cookies. Cliccando su “Accetta”, scorrendo la pagina o continuando la navigazione accetti la nostra cookies policy maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi